Le indistruttibili Panse - Il Calicanto
485
post-template-default,single,single-post,postid-485,single-format-standard,ajax_leftright,page_not_loaded,,qode-title-hidden,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-14.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_advanced_footer_responsive_768,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Le indistruttibili Panse

Le pansè sono mitiche, non c’è niente da fare. Ogni anno, quando sale un po’ la malinconia perché l’estate sta finendo e le giornate si accorciano, è il momento giusto per portare COLORE nei nostri vasi. E quando parlo di colore, parlo di infinite sfumature, dalla presenza di un occhio scuro al centro, oppure tigrate, a fiore grande oppure le  piccole CORNUTE (astenersi dai commenti..si chiamano proprio cosi).

Come ESPOSIZIONE preferiscono il SOLE pieno, in ombra tendono a filare, le vedrete crescere in altezza alla ricerca della luce e  fare pochi fiori. Si piantano generalmente da FINE SETTEMBRE e se annaffiate possono durare molto a lungo: l’anno scorso a casa mia le ho tenute fino a giugno! Non vi preoccupate per la NEVE o il gelo, la mattina le vedrete svenute nei vasi, ma basta un pò di sole per farle tornare al solito splendore!. Ve l’ho detto e lo ripeto: sono INDISTRUTTIBILI.

Veniamo al dramma..quanto ANNAFIARLE? è una domanda che viene fatta di frequente, la risposta più semplice è basta un poco di attenzione: le piante CI PARLANO, basta avere l’occhio di osservarle! Non hanno bisogno di grandi cure colturali, in inverno vanno annaffiate se non piove da giorni, se proprio non sapete come regolarvi state certi che ve ne accorgerete..una pianta assetata si fa notare bene! (se gli date troppa acqua faranno lo stesso effetto, è un argomento sensibile.. ne riparleremo). Consiglio di dare nutrimento con concimi liquidi o granulari, specialmente se la terra nei vasi è un pò che non la cambiate perchè con il passare del tempo si esaurisce di nutrienti. Ricordatevi: le PIANTE MANGIANO proprio come noi! A furia di leccare nella stessa pentola non rimane più niente. Per favorire una lunga e ABBONDANTE FIORITURA è necessario levare lo SFIORITO, armatevi di un pò di pazienza e spirito zen e almeno una volta alla settimana procedete a eliminare lo sfiorito.

E’ molto semplice, bastano 4 semplici passaggi: 1. Individuare lo sfiorito..trovato?. 2. Avvicinarsi con la mano..fatto?. 3. Andare a cercare il fondo del gambo..trovato? 4. Staccare con un movimento netto tra pollice e indice!! Zac..e il gioco è fatto.

ABBINAMENTO CONSIGLIATO:

Un connubio molto carino da fare è mettere insieme alle pansé i narcisi; a parte che per me i bulbi hanno qualcosa di magico: li metti sotto terra tra ottobre e novembre, te ne dimentichi totalmente e poi quando le temperature si rialzano in primavera inizia a fare capolino nei vasi o nel prato una piccola fogliolina, che si allunga ogni giorno e alla fine sboccia con un bellissimo fiore!

  1. Serve un bulbo (ma anche due o tre, più se ne mettono più bello sarà l’effetto)
  2. e ovviamente una cassetta di pansé.
  3. Prendere il bulbo con le radici verso il basso.
  4. Fare un buchino nella terra profondo quanto due volte l’altezza del bulbo stesso.
  5. Coprire con la terra premendo un po’ per far aderire bene il bulbo alla terra e aspettare primavera!!!

  • Fioritura: Invernale
  • epoca di fioritura: da Ottobre ad Aprile
  • colore del fiore: quasi tutti
  • potatura: Levale sfiorito
  • Esposizione: sole
  • Riproduzione: da Seme (in agosto)